domenica 6 maggio 2007

Vuoto apparente


C'è una simmetria spezzata in queste due sdraio. Sono vuote e nello stesso tempo non trasmettono solitudine.
Il tenuo, quasi etereo colore azzurro e bianco della stoffa, sembra voglia scomparire al cospetto del rosso passionale dei due fiori.
Sembra che due rose siano state sedute lì fino a qualche attimo prima ed ora si sono affrettate a ritornare nel roseto, prima che qualche occhio indiscreto scopra la loro scappatella.
Oppure c'è stato un soffio di vento dispettoso che ha fatto volare via due amanti che stavano seduti uno accanto all'altra. Chiacchieravano amabilmente guardano lontano davanti ai loro occhi o forse, immobili, ascoltavano il cuculo che imperterrito cantava da diverse ore la stessa ritmica sonata. Una magia d'amore li ha trasformati in due rose rosse.
Posta un commento