domenica 13 dicembre 2009

ciclo di vita della famiglia

Ieri abbiamo invitato all' Itinerario di formazione per il matrimonio, la dott.ssa Lucia Corsiglia.
Psicologa impegnata, fra l'altro, in attività di consulenza nell'ambito familiare.
Abbiamo ascoltato la sua presentazione sul ciclo di vita della famiglia, cioè l'identificazione dei momenti critici nel percorso di una coppia (Carter e Mc-Goldrick).
1. Da idealizzazione al progetto: fase di formazione, antecedente alla formazione della famiglia 2. Formazione della famiglia: coppia appena sposata 3. Stadio con bambini piccoli (in particolare nascita del primo figlio) 4. Figli adolescenti 5. Distacco dei figli 6.Pensionamento e vecchiaia

Ognuna di queste fasi comporta dei cambiamenti che - in dipendenza al modello di coppia e a quello genitoriale, possono nascondere delle insidie ed essere nodi di crisi, di rottura...ma anche opportunità di crescita e maturazione.

Secondo un modello transazionale i modelli di coppia potrebbero essere - a grandi linee -
IO-TU (genitore dominante e genitore svalutato)
TU-T
U (genitori poco autorevoli) IO-IO (genitori rigidi) Modello NOI (genitori autorevoli)

Come affrontare la sfida, il lavoro necessario per amarsi per sempre?
Io riassumo tre parole chiave che ho colto.
MEMORIA: cioè non perdere mai di vista il momento iniziale, quel periodo magico che ci ha fatto scegliere lei/lui. Ricordarlo a se stessi, raccontarlo ai figli, celebrarlo. E' un punto di riferimento per i momenti difficili.
CONSAPEVOLEZZA: stare insieme è un cammino e, come si fa quando si va in montagna, occorre conoscere quali potrebbero essere i punti critici, è necessario attrezzarsi in anticipo, conoscere le insidie.
COMUNICARE: concretamente significa allenarsi ogni giorno parlando di sé e di noi. Una comunicazione che non si limiti ai fatti ma alla condivisione dell'esperienza: come sto? cosa sento? Quale sensazione provi? [pensare alla differenza fra dire: "Tu mi trascuri" o "Mi sento trascurato"]
Posta un commento