giovedì 24 dicembre 2009

Natale a Barcellona

Viaggio Genova - Barcellona in auto, martedi 22 Dicembre.
Il quartiere di Sampierdarena era ricoperto da un sottile strato di ghiaccio che avvolgeva gli alberi spogli facendoli assomigliare a quei ninnoli di vetro o cristallo che si comprano nelle gioiellerie; le auto assumevano contorni perlacei e i ghiaccioli appuntiti pendendi tutt'intorno alla carrozzeria sembravano pizzi di una tovaglia d'altri tempi ,stesa a bella mostra li' sopra.
Cosi' che la cosa piu' difficile e' stata la partenza, anche se fino a Savona l'autostrada era stata appena riaperta per ghiaccio e vento e in Francia abbiamo guidato sotto un temporale per oltre quattro ore.
Arrivo a Barcellona con una falce di luna e qualche stella che faceva capolino dopo una giornata di pioggia.

La pioggia aiuta a scegliere un programma di visite al coperto; infatti ieri mattina, mentre i giovani dormivano, io e Mariateresa siamo andati alla Pedrera di Gaudi'.
Che meraviglia!
Ogni volta che approfondisco la conoscenza di questo genio dell'architettura si rivelano nuovi aspetti che danno alla sua opera e al suo pensiero sfumature di grande attualita', di profonda conoscenza dell'animo umano e dei meccanismi profondi della natura.
Il pomeriggio visita al museo della Fondazione Miro' e serata con passeggio su una illuminatissima Rambla.
Ma, perche' nasconderlo?, la cosa piu' appagante e' che a distanza di poche settimane sono dinuovo con tutta la famiglia riunita per qualche giorno.
Posta un commento