lunedì 31 dicembre 2012

La pace non è un sogno

La Chiesa contro il capitalismo e contro i fanatismi religiosi
Allarmano i focolai di tensione e di contrapposizione causati da crescenti diseguaglianze fra ricchi e poveri, dal prevalere di una mentalità egoistica e individualista espressa anche da un capitalismo finanziario sregolato. Oltre a svariate forme di terrorismo e di criminalità internazionale, sono pericolosi per la pace quei fondamentalismi e quei fanatismi che stravolgono la vera natura della religione, chiamata a favorire la comunione e la riconciliazione tra gli uomini.

La felicità è un diritto dell'uomo
E tuttavia, le molteplici opere di pace, di cui è ricco il mondo, testimoniano l’innata vocazione dell’umanità alla pace. In ogni persona il desiderio di pace è aspirazione essenziale e coincide, in certa maniera, con il desiderio di una vita umana piena, felice e ben realizzata. In altri termini, il desiderio di pace corrisponde ad un principio morale fondamentale, ossia, al dovere-diritto di uno sviluppo integrale, sociale, comunitario, e ciò fa parte del disegno di Dio sull'uomo. L’uomo è fatto per la pace che è dono di Dio.


La pace si raggiunge condividendo le culture...il fine non giustifica i mezzi

MI-PIACE-LA-PACE.jpgL’etica della pace è etica della comunione e della condivisione. È indispensabile, allora, che le varie culture odierne superino antropologie ed etiche basate su assunti teorico-pratici meramente soggettivistici e pragmatici, in forza dei quali i rapporti della convivenza vengono ispirati a criteri di potere o di profitto, i mezzi diventano fini e viceversa, la cultura e l’educazione sono centrate soltanto sugli strumenti, sulla tecnica e sull'efficienza.
...
La pace concerne l’integrità della persona umana ed implica il coinvolgimento di tutto l’uomo.
La realizzazione della pace dipende soprattutto dal riconoscimento di essere ... un’unica famiglia umana.

La pace non è un sogno
La pace non è un sogno, non è un’utopia: è possibile. I nostri occhi devono vedere più in profondità, sotto la superficie delle apparenze e dei fenomeni, per scorgere una realtà positiva che esiste nei cuori, perché ogni uomo è creato ad immagine di Dio e chiamato a crescere, contribuendo all'edificazione di un mondo nuovo.
...
Ogni persona e ogni comunità – religiosa, civile, educativa e culturale –, è chiamata ad operare la pace. La pace è principalmente realizzazione del bene comune delle varie società, primarie ed intermedie, nazionali, internazionali e in quella mondiale. Proprio per questo si può ritenere che le vie di attuazione del bene comune siano anche le vie da percorrere per ottenere la pace.


Proposte per gli operatori della pace
Operatori di pace sono coloro che amano, difendono e promuovono la vita nella sua integralità.
....

Costruire il bene della pace mediante un nuovo modello di sviluppo e di economia.
....
I molteplici operatori di pace sono chiamati a coltivare la passione per il bene comune della famiglia e per la giustizia sociale, nonché l’impegno di una valida educazione sociale.
...
Emerge, in conclusione, la necessità di proporre e promuovere una pedagogia della pace.

(tratto dal messaggio per la pace del Papa - qui testo originale-)
Posta un commento