domenica 16 febbraio 2014

Dove siamo di casa - La scuola

La sapienza grida  per le strade, nelle piazze fa udire la voce; nei clamori della città essa chiama, pronuncia i suoi detti alle porte della città. (Sap 1,20-21)

Che la famiglia sia ‘scuola di umanità’ lo capiamo al volo, che la scuola sia anche come una famiglia invece lo pensiamo un po’ meno, eppure anch’essa opera bene se è intessuta di buone re- lazioni, se gli insegnanti collaborano tra loro, amano i loro alunni, se bambini e ragazzi si rispettano, stimano gli adulti e si fidano delle loro parole. In famiglia come a scuola l’alleanza tra gli adulti fa bene, è ciò che di meglio si possa avere: docenti e genitori in- sieme perché la crescita di piccoli e grandicelli sia ben curata, promossa, protetta. È campo aperto la scuola, statale o paritaria che sia: in essa convergono tensioni e problemi del vivere civile, valori dell’umano da custodire e trasmettere, decisioni da valu- tare e soppesare. È dunque vitale farsi avanti nella scuola, se pos- sibile partecipare agli organismi collegiali, sostenere  le giuste istanze, promuovere  sguardi buoni che smorzano  giudizi e ri- valità: le giovani generazioni a scuola sbirciano gli adulti, appren- dono anche lì ciò che conta nelle dinamiche del vivere umano. C’è un vantaggio per tutti se in essa si respira aria buona, se ri- valità e competizione si attenuano  un po’ per tutti così da far posto alla promozione sempre  più convinta dell’intelligenza e del sapere, ma anche del valore di ciascuno, da sempre  tanto prezioso agli occhi di Dio.

(Dove siamo di casa - La scuola. Fascicolo della Diocesi di Milano per la Famiglia)

Posta un commento