venerdì 21 novembre 2008

Entro nel portone di casa e mi avvio ...

Entro nel portone di casa e mi avvio verso le scale.
Alzo lo sguardo e mi rendo che al di là dei pochi gradini di marmo rimasti al loro posto, si estende il vuoto della parete verticale. Salire a piedi è impossibile.
Qualcuno ha ristrutturato l'interno del caseggiato eliminando la possibilità di usare le scale.
Ora l'unico mezzo utilizzabile è l'ascensore. Un squallido salire e scendere sempre uguale in balia di un meccanismo esterno che non puoi governare.
Avverto una profonda rabbia per questa imposizione e limitazione di movimento.

(sogno 21/10)
Posta un commento