sabato 23 giugno 2007

Vespe

Un pullman per una vacanza organizzata, che in realtà gira intorno all'isolato e ripassa sempre negli stessi posti.
In qualche modo, comunque, da qualche parte arriva perché i turisti scendono, si sistemano e il pullman viene parcheggiato.
Qualcuno nel frattempo, durante la sosta, lo ha visitato e messo sottosopra, lo ha utilizzato come una baracca per la roba vecchia. Ci sono assi di legno, cassette accatastate e si litiga per via di questo disordine.
Ma c'è fretta perché il pullman con i vacanzieri deve ripartire.
Si recuperano i bagagli e le borse, ma bisogna anche tirare giù una culla custodita nella nicchia sopra il portone.
E' in una posizione ingrata, troppo in alto. Bisogna aiutarsi con un bastone per spingerla fino al bordo e farla cadere.
Al primo movimento, due grosse vespe si alzano in volo. Un'ulteriore seccatura, colpirle col bastone per eliminarle; l'operazione riesce con una certa facilità.
Poi con un'ultimo strattone, in punta di piedi, la culla viene giù a terra.
Immediatamente una nuvola di vespe che avevano trasferito il loro nido all'interno, si riversano nell'aria. Sono furiose e sono migliaia.
Giusto una frazione di tempo per realizzare quello che è successo e le conseguenze possibili, poi a gambe levate una corsa disperata il più lontano possibile.

(sogno 22/6)

Uccidere due vespe è essere miopi. Giudicare senza prendere in considerazione la realtà intera. Accontentarsi delle apparenze.
Sembra più facile, più veloce. C'è fretta di fare qualcosa, si sta prigionieri dell'ansia di concludere.
Le conseguenze?
La grande fuga, salvate il salvabile, e va già bene se le circostanze permettono questa scorciatoia.
Posta un commento