mercoledì 17 ottobre 2007

Quando chiedere scusa

Nel giro di una settimana mi è capitato due volte di citare una storiella di Nasruddin con persone che stavano tentando di scusarsi e il cui risultato era quello di peggiorare la situazione.
Li ho interrotti e raccontato quanto segue:

Un giorno Nasruddin disse al re che qualche volta le scuse non sono necessarie e che anzi l'effetto che provocano non fa che aggravare l'azione iniziale. Sfortunatamente il sovrano era di parere contrario e si sa che spesso chi detiene il potere non accetta di essere contraddetto.

"Impossibile. Provamelo o ti faccio decapitare" disse il re.
Posso immaginare che il saggio, con un inchino, si congedò senza aggiungere altro.
Il giorno dopo mentre stavano guardando il giardino dalla veranda, Nasruddin amorevolmente diede una pacca al sedere del re.
"Nasruddin, che cosa stai facendo?" disse il re, scioccato.
"Mi scusi vostra altezza, pensavo che fosse la regina...", fu la risposta.

Inutile aggiungere che il nostro beniamino non ebbe la testa tagliata, per quella volta.


Posta un commento