venerdì 12 giugno 2009

Madre interiore, forza rigeneratrice


Nostra Signora non è un essere magico, una fatina buona. Non è una statua in sala.
E' una cosa che si trova dentro di te.

Tu devi trovare la madre dentro te stessa. Tutti noi dobbiamo. Anche se abbiamo già una madre. Tutti noi dobbiamo comunque trovare questa parte dentro di noi.

Non è necessario che posi la mano sul cuore di Maria per trovare la forza, consolazione, salvezza e tutte le cose che servono nella vita.
Puoi metterla proprio qui sul tuo cuore.
Quando non sei sicura di te stessa quando ti senti frenata dal dubbio e dalla quotidianità è lei che ti dice: " Alzati subito e vivi la vita appieno"
Lei è il potere che c'è in te. E' qualsiasi cosa contribuisca ad allargarti il cuore, anche questo è Maria, non solo il potere ma anche l'amore che porti dentro.
Quando ci arrivi, quello è l'unico scopo nella vita dell'uomo.
Non solo amare, ma persistere nell'amare.
Questa Maria sta nel tuo cuore tutto il giorno e ti dice: "Tu sei la mia casa per sempre, non avere paura mai".

La vita segreta delle api (Sue Monk Kidd)

Non voglio commentare il libro che comunque mi è piacito moltissimo, nè il film, che dicono essere melenso e che vedrò appena possibile.
Di madre-interiore parla la psicologia nella formazione dell'Io, ne parlano gli gnostici descrivendo la relazione con la divinità; è pure un tema caro alla New Age e alle spiritualità orientali.

Per quanto mi riguarda la pagina del libro che ho trascritto "quasi" fedelmente mi ricorda la Resilienza: "Ce la puoi fare" dobbiamo ricordare a noi stessi ogni volta che possiamo.
Non esiste un agente esterno, alieno o magico che possa sostituire le proprie risorse interiori.

Senza nulla togliere alla piccola-grande Maria che la religione cristiana ci ha aiutato a conoscere, valorizzare e proporre come modello.
Posta un commento