venerdì 1 dicembre 2006

Condominio

Come si sopravvive a una seduta di condomio
(che regolarmente termina non prima dell'una di notte)?

Verrebbe voglia di gridare al mondo:
sostenetemi, dimostratemi la vostra solidarietà con parole di conforto.


Sembra di essere usciti da un tunnel buio e si stenta a mettere a fuoco la realtà: Non sei solo.
E' un'esperienza che provano milioni di persone come te!

E' un incubo collettivo, è una follia ordinaria, è il disordine mentale di una notte brava.

Com'è che improvvisamente, una due volte l'anno, sembra che tutti dobbiamo essere esperti di caldaie, pompe idrauliche, diffusione di calore?

Come mai il mio vicino di casa che fa il commerciante e l'altro che è medico, sono convinti di poter sostenere un contraddittorio con i tecnici che non riescono a risolvere il problema di un paio di piastre del calorifero?

Come fa la vicina casalinga che abita tre piani sopra a disquisire sul piano di ammortamento e sulle garanzie di contratto della manutenzione di un impianto?

Come si diventa esperti di diritto civile? Quale laurea super-breve si può frequentare?

Mi sorge un dubbio, nonostante le apparenza e l'aggressività,

Che tutti stiano fingendo come me?

(per tenersi aggiornati sui regolamenti clicca qui)
Posta un commento